Galleria

Cose da leggere

I Luoghi dell’immaginazione: cose da leggere

Cosa dice questo libro: Il piacere di leggere nasce prima della scrittura: nella parola detta e ascoltata e solo quando si fa “cosa scritta”, allora, inizia l’avventura dell’immaginazione del testo. Analisi cognitiva e passione empatica; abitudini e vizi di letture perché chi legge cerca sempre e solo un’immagine di se stesso. Un manuale tecnico, da una parte, e una raccolta di esperienze, dall’altra, raccontate con i toni leggeri di una conversazione amichevole frutto di diverse occasioni “formative” (corsi, workshop) che negli anni ho avuto il piacere di condurre. Erano anni lontani dall’esperienza delle persone libro eppure le coincidenze, l’amore per l’oralità e per la voce, i consigli di lentezza e quel valore restituito all’ascolto e alla lettura come relazione, fondata sul desiderio, non solo anticipano la scelta futura di diventare militante del Proyecto Fahrenheit ma sono lì a creare le premesse per quella Carta dei Diritti della Lettura che anni dopo sarebbe diventata una filosofia condivisa.

Collana “Strumenti” – Manuali/Saggistica

Titolo: I luoghi dell’immaginazione: cose da leggere
Autrice: Sandra Giuliani
Disegni di: Antonella Fortunati
Supporto: Copertina in Alga Carta Favini e pagine in Ricarta Pigna neve
Formato:  17×24
Pagine: 168
Copie autografate
Prezzo: 14 euro

Galleria dei disegni di Antonella Fortunati

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci

4 commenti su “Cose da leggere

  1. Ci sono viottoli sconosciuti che per caso e vento, vengono d’improvviso ad aprirsi… ed io vado, cammino…
    E’ duro trovare il giusto passo, forse non lo troverò mai, ma ci provo se sento che è la fede a spingermi.
    E’ lavoro duro e che richiede pazienza e anche assenza.
    Chiede la fermata improvvisa e inaspettata, chiede il guardare attento, il cambiare prospettiva e la scoperta di nuove angolazioni che sorprendono e stupiscono.
    A volte, nell’andare ti arrabatti, certe altre sfiori la terra nella bellezza della sospensione nel cielo della notte “che concede tregua alla vita”
    ma sempre il momento di una Grazia e della Scoperta per te, che fa per te, arriva:!

    Il dono incontrato nel ciottoloso viottolo è un saggio-libro che mi ha fatto compagnia per diverse settimane estive ma che so sarà mio compagno di vita: potere dei saggi.

    “I LUOGHI DELL’IMMAGINAZIONE… cose da leggere” di Sandra Giuliani.

    Non è facile l’impatto con la saggistica se però c’è volontà nel voler sbloccare quella pigrizia ed il desiderio d’imparare, ancora, è grande, l’impatto diventa avvolgente ed è un continuo ri-chiamo.
    Si, il “saggio” è come se imparasse il tuo nome e le modalità gentili per pronunziarlo, quel tuo nome.
    Ad un patto però: amarlo e com-prenderlo.
    Lui, allora, ti chiama e ti dice:
    “Vieni, riprendimi tra le tue mani, ri-leggimi e ascoltami di nuovo in questo mio punto: ora hai bisogno di questo”

    Consiglio questa lettura con grande amorevolezza e con sguardo che sorride.
    Lo farei divenire “strumento” necessario per ogni educatore.
    Lo regalerai ad ogni ragazzo/ragazza che ha difficoltà ad entrare nella profondità della lettura/ascolto.

    “Accade che a un certo punto le nostre letture siano condizionate da quello che noi vogliamo trovare. Non siamo più aperti/e all’ascolto, non siamo più innocenti. Vogliamo trovare quello che ci serve, non siamo più disponibili a sedersi intorno ad un fuoco e a dire: “su racconta!”
    La magia vera della lettura si basa non sul contenuto della storia ma su quella relazione tra narratore e ascoltatori… E’ quella relazione che si chiama desiderio” (i luoghi dell’immaginazione Sandra Giuliani)

    Sandra, con la sua arte/dono di scrittrice risulta scorrevole, semplice pur usando un linguaggio alto e forbito: intelligentia!!!, non tralascia in modo assoluto la bellezza di questa nostra meravigliosa lingua nella sua complessità, e sa condurci pazientemente nei meandri dei “luoghi dell’immaginazione” con attenzione e cura, districando con noi, per noi.
    E’ chiarissimo il suo aver guardato attentamente l’altro, oltre lei e, la sua esperienza, si fa strumento…
    La tecnica necessaria ci viene donata e, apparentemente, svincolata da quelle regole impossibili che sembrano solo “per i pochi eletti”: le regole restano.
    Una ricchezza, quella vera… pagina dopo pagina.

    “c’è qualcosa nel silenzio notturno che dà spazio alla voce interna con la quale leggiamo. Non ci facciamo caso, ma la voce è lì, sommessa, cantilenante,
    consolatoria. Spezza la continuità del silenzio; fa luce nel semibuio della stanza,[…] fa suono.
    […]
    E la nostra voce dentro si aggancia al libro, da vita alle sue parole.
    […]
    Voce divina. Il punto in cui scrittura e lettura si appartengono e fondano un mondo in cui credere.
    Il suono è sempre potenza di trasformazione.” (i luoghi dell’immaginazione di Sandra Giuliani… io sono)

    • che meraviglia la voce dei lettori che restituisce un senso alla cura dello scrivere: un patto, un riconoscimento reciproco, una consolazione, forse. Tengo a questo libro in modo particolare perché nasce dalla raccolta di tante voci di lettrici (poche di lettori) che ho incontrato e che mi hanno donato impressioni, emozioni sul loro piacere di leggere a volte oscuro a volte limpido come una risata, a volte frenato da pregiudizi a volte libero e omnivoro. Raccoglierle tutte per immaginare un percorso che rendesse la lettura quello che è e sarà sempre nelle nostre vite: un’avventura, la possibilità di essere Altro ritrovando, alla fine, se stessi. Grazie di averlo letto, e di amarlo.

  2. Pingback: Io scrivo… tu leggi « personelibrodonnedicarta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...